Accertamenti

Contenuti principali della pagina

Al fine di assicurare il rispetto dei termini previsti dal Bando, EDISU effettua le verifiche sulla veridicità delle autocertificazioni degli studenti, che possono essere eseguite anche successivamente all’erogazione dei benefici.

BANDO PER INDICE ATTIVO

Per una lettura più agevole puoi utilizzare il Bando di concorso per borsa servizio abitativo premio di laurea a. a. 2017/2018 per "indice attivo", una modalità rapida per arrivare ai paragrafi del Bando di tuo interesse attraverso link diretti.

 

Accertamenti economici

EDISU controlla la veridicità delle autocertificazioni prodotte dagli studenti per gli aspetti relativi alla condizione economica con verifiche che riguardano il 100 % dei richiedenti beneficiari di borsa e/o servizio abitativo per l’a.a. 2017/2018.

Tali controlli sono effettuati sia per gli studenti che nell’anno di riferimento abbiano presentato l’autocertificazione della condizione economica, sia per quelli che abbiano mantenuto il diritto al beneficio sulla base dei criteri di merito unicamente per l’a.a. 2014/2015 (ISEE ante DPCM 159/2013).

Ai sensi dell’art. 11 comma 6 del DPCM 159/2013, EDISU procede al controllo della veridicità della situazione familiare dichiarata e confronta i dati reddituali e patrimoniali dichiarati dai beneficiari con i dati in possesso del sistema informativo del Ministero dell’economia e delle finanze dell’INPS.

Nell’espletamento di tali controlli EDISU può richiedere idonea documentazione atta a dimostrare la completezza e la veridicità dei dati dichiarati, anche al fine della correzione di errori materiali o di modesta entità. L’avvio del procedimento verrà comunicato agli studenti tramite la pubblicazione su questo sito web. L’iter procedurale potrà essere seguito da ogni singolo studente accedendo alla propria pagina personale tramite lo Sportello online alla voce “I miei accertamenti/Revoche”.

EDISU garantisce che i controlli verranno effettuati nel rispetto delle tempistiche previste dalla normativa vigente in materia (DPCM 143/2010 s.m.i.).

Si comunica inoltre che, ai sensi dell’art. 8 commi 1 e 2 della L. 241/1990 e s.m.i., l’ufficio competente è la Segreteria Studenti e la responsabile del procedimento è la Dott.ssa Elena Florio.

Gli atti sono consultabili presso l’Ufficio Accertamenti Economici dello Sportello Unico di via Giulia di Barolo 3 bis a Torino.

Si specifica inoltre che, ai sensi dell’art. 11 comma 13 del DPCM 159/2013, anche la Guardia di Finanza effettuerà verifiche sostanziali della posizione reddituale e patrimoniale dei nuclei familiari dei soggetti beneficiari di erogazioni di beni e/o servizi da parte di EDISU.

Verifica dei requisiti di merito

Ai fini della verifica delle condizioni di iscrizione e merito sono effettuati, presso gli Atenei, controlli di tutte le autocertificazioni prodotte dagli studenti richiedenti il beneficio, relativamente all’iscrizione all’Ateneo piemontese dichiarato, all’anno di prima immatricolazione, e al numero di esami o crediti formativi dichiarati.

Tali controlli verranno effettuati dalla scadenza di presentazione delle domande e si concluderanno con il pagamento della seconda rata di borsa. Sono comunque possibili controlli successivi al pagamento della seconda rata anche in seguito a segnalazione da parte degli Atenei.

Ai sensi dell’art. 8, commi 1 e 2, della legge 241 del 7 agosto 1990 e s.m.i. EDISU effettuerà la verifica delle condizioni di merito per il diritto al mantenimento della prima rata di borsa di studio percepita, del posto letto fruito e dell’idoneità.

Per ulteriori informazioni: ufficiorevoche@edisu-piemonte.it

Accertamenti economici 2011/2012

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO CONCLUSO IL 29 FEBBRAIO 2016

Accertamenti economici 2012/2013

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO CONCLUSO IL 28 FEBBRAIO 2015

Accertamenti economici 2013/2014

EDISU, in qualità di amministrazione competente, informa che la totalità degli studenti vincitori di borsa di studio e/o servizio abitativo nonché assegnatari di servizio abitativo per l’a.a. 2013/2014 che hanno prodotto l’autocertificazione delle condizioni economiche saranno sottoposti ad accertamento per il controllo della veridicità dell’autocertificazione relativa alla condizione familiare ed economica, in attuazione dell’art. 4 comma 10 del DPCM 9 aprile 2001 e dell’art. 34 comma 1 del Bando per il conferimento di borse di studio, servizio abitativo e premio di laurea a.a. 2013/2014.

Si comunica inoltre che, ai sensi dell’art. 8 commi 1 e 2 della legge 241 del 7 agosto 1990 e s.m.i.:

  • l procedimento di verifica ha inizio il 21 marzo 2016 e terminerà entro il 30 settembre 2017.
  • L’ufficio competente è l’Ufficio Accertamenti Economici e la responsabile del procedimento è la Dott.ssa Elena Florio.
  • Gli atti saranno consultabili presso lo Sportello Unico di via Giulia di Barolo 3 bis a Torino.
  • In relazione all’elevato numero di controlli, in caso di esito conforme a quanto autocertificato non verrà inviata alcuna comunicazione; nel caso in cui l’esito dell’accertamento risulti NON conforme, lo studente riceverà nota di non conformità e avrà successivamente 30 giorni di tempo per fornire le proprie controdeduzioni.
  • Si precisa che le procedure rispetteranno i termini di n. 180 giorni disciplinati dal DPCM 143/2010 del 16 luglio 2010 e che ciascuno studente potrà prendere visione dell’andamento della propria pratica di accertamento economico/patrimoniale/familiare accedendo alla propria pagina personale dello Sportello online, sezione “I miei accertamenti/Revoche”.

Allegato

 

Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2017